Come tutte le terre antiche anche l’Italia non scherza in fatto di miti e leggende, fatti misteriosi ed inverosimili che hanno però un fondamento di verità? Oggi vi vogliamo condurre in una scoperta delle misteriose storie della nostra bellissima Sicilia.

La Principessa Sicilia

 Sono tantissime le leggende siciliane legate alla nascita di questa bellissima ed incantevole terra, la prima è la leggenda della Principessa Sicilia, che affonda le sue origini nel periodo della dominazione bizantina o araba. Si narra che una bellissima fanciulla di nome Sicilia, nacque in un lontano paese orientale. Una nascita tanto attesa, ma sulla quale gravava il peso della predizione di un oracolo: per superare il quindicesimo anno di età, la fanciulla doveva lasciare la sua terra d’origine e solcare le acque del Mediterraneo da sola, a bordo di una piccola barca. In caso contrario, un terribile mostro l’avrebbe divorata. Così, al compimento del quindicesimo anno di età, la fanciulla su di una barchetta intraprese un pericoloso viaggio per sfuggire ad un’orrenda morte.

Tre mesi di navigazione portarono la fanciulla allo stremo, anche i viveri erano ormai terminati, ma, dei forti venti la spinsero velocemente sulle sponde di una bellissima isola, dove la natura rigogliosa aveva attirato la sua attenzione. Una terra ricca di alberi, frutti, profumati e colorati fiori e sempre riscaldata dalla luce di un sole caldo. Sicilia cominciò a piangere a dirotto, finché un giovane le si avvicinò e la confortò. Il ragazzo le raccontò che una terribile pestilenza aveva fatto morire tutti coloro che prima abitavano quella terra e che gli Dei avevano scelto proprio loro due per ripopolarla. Ecco che dall’unione dei due giovani nascerà la popolazione siciliana e la stessa isola prenderà il nome della giovane: Sicilia.

La Principessa Sicilia
La Principessa Sicilia

Le Tre Ninfe

E’ questa la seconda leggenda più popolare sulla nascita della Sicilia. Si narra che i tre promontori, Capo Peloro, Capo Passero e Capo Lilibeo, i punti estremi dell’isola, che hanno dato alla stessa la particolare forma triangolare, sorsero grazie a tre bellissime ninfe. Tre semidivinità che vagavano per il mondo danzando e raccogliendo manciate di terra in quelli che erano i terreni più fertili in assoluto, ma anche sassi e frutti di ogni genere. Un giorno le tre ninfe arrivarono in terra luminosa e cominciarono a danzare come mai avevano fatto prima: gioiose danzavano con grazia, lanciando in mare tutto ciò che avevano raccolto durante il loro lunghissimo viaggio.

Ecco che all’improvviso dalle limpide acque del Mediterraneo emersero tre promontori, sui quali prese forma un arcobaleno immenso e colorato. Questo arcobaleno si solidificò e colmò lo spazio c’era tra i tre diversi promontori: un’isola bellissima, dalla triangolare forma, emerse come per magia dalle acque. Una fertile terra: la Sicilia. Come sempre per poter assaporare meglio queste suggestioni vi consigliamo una visita in quei luoghi dove il mito prende forma e i racconti possono accarezzare la vostra fantasia.